LABORATORIO DI RICERCA STORICA E DI DIDATTICA DELLE FONTI
DOCUMENTARIE, ARTISTICHE E DEL TERRITORIO

Come sarà l’officina in cui lavora uno storico? Certamente niente a che vedere con sgradevoli odori d’olio o di benzina nè fastidioso rumore di motori ma, anche se in un ambiente tranquillo e silenzioso, anche lo storico ha i suoi pezzi da smontare e rimontare per ricostruire un frammento, a volte molto piccolo, del passato, per far luce su un mistero o per interrogarsi su eventi e vicende dimenticate o poco note. Gli storici sono un po’ curiosi e “pettegoli” e amano occuparsi di fatti rimasti chiusi nel silenzio di vecchie carte, individuando le tracce nelle righe di qualche documento.

Il lavoro dello storico si svolge tra le raccolte di biblioteche e archivi, luoghi che possono essere occasione per i giovani di un’esperienza nuova che stimoli l’interesse per la storia attraverso  la scoperta delle vicende del proprio territorio generalmente assenti nelle ricostruzioni dei manuali scolastici.

L’Officina dello storico offre agli insegnanti e agli studenti l’opportunità di accedere al patrimonio archivistico e culturale della Misericordia Maggiore di Bergamo, un’istituzione da sempre protagonista della storia del nostro territorio, per coinvolgerli attivamente nella scoperta  delle loro radici culturali e nella comprensione della realtà in cui vivono.